Dall’inizio della pandemia SARS-COV-2 le famiglie, i professionisti e le strutture che assistono persone con disturbo del Neurosviluppo stanno vivendo situazioni difficili. In particolare, le persone con disturbi dello spettro autistico, di fronte a cambiamenti improvvisi di abitudini e routine, possono provare molta ansia e mettere in atto risposte comportamentali inadeguate e problematiche per esprimere il proprio disagio.

Quali sono le azioni che è possibile attuare in questo difficile momento?

Un gruppo multidisciplinare di esperti dell’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con la Società Scientifica Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’adolescenza (SINPIA), la Società Italiana di Psichiatria (SIP), la Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP) e la Società Italiana per i disturbi del neurosviluppo (SIDiN), ha redatto un documento per offrire indicazioni per prevenire il disagio e per un appropriato sostegno, nei differenti contesti, delle persone nello spettro autistico e i loro familiari.

Uno strumento utile per supportare le persone con disturbo del neurosviluppo, operatori e famiglie al tempo di Coronavirus.

Scudo-al-COVID-19-per-PcDI